Intervista a "The personagg"

Volevamo fare due chiacchiere con Antonio Asquino, in arte "the personagg", un musicista lucano dai testi nudi e crudi, che narrano di una terra  e di una società italiana che parte dal basso. Si presenta con una produzione che non fa sconti di nessun tipo nel descrivere ciò che vedono i suoi occhi, con quel pizzico di ironia che lo contraddistingue come paroliere dalle capacità innate e contaminato da generi come rock'n'roll anni '50-'60, folk, punk e beat. In quel di Rionero in Vulture, nella provincia di Potenza, nel 2007 realizza il primo lavoro autoprodotto dal titolo  "YEEEEHOOUUUU", nell' Aprile 2008 vince ITALIA WAVE BASILICATA e sempre  nel 2008  pubblica "Il mondo è pieno di gente immonda",contenente nove brani; nel 2009 invece esce l'ep di tre brani "una vita da mediocre" sotto licenza creative commons,che è  disponibile per il download gratuito su www.diavolettolabel.com. Oggi the personagg è un gruppo a numero variabile (cosi ama definirlo) e attualmente cosi composto: ANTONIO ASQUINO:Voci,Testi,Musiche,Chitarre Acustiche ed Elettriche,Kazoo,Tamburelli, Bonghetti,Urla,Cori,Sentenze/ BRUNO RAMACCIA:Batteria e Percussioni/ ANDREA CEGLIA:Basso/  altra gente che suona e non.Da segnalare sicuramente il video di "una vita da mediocre" realizzato in collaborazione della "film discount" riportato di seguito.

Ulteriori informazioni su: 
http://www.myspace.com/thepersonagg
http://www.facebook.com/#!/pages/The-Personagg/301353361045?v=info&ref=ts

Free download  "una vita da mediocre"
Free download "una vita da mediocre"

L'intervista.

 

1 Come prima curiosità, da dove nasce l'appellativo "the personagg"?
Il nome nasce prima del progetto per caso,all'epoca suonavo ancora col mio vecchio gruppo i John Goodman Experience ,ero con alcuni amici a quello che considero uno dei migliori festival italiani: “Frequenze Disturbate” a Urbino ed era un periodo in cui c'era stata la riscoperta commerciale del rock' n' roll; stavano uscendo da America e soprattutto Inghilterra, una serie infinita di band che avevano rispolverato l'articolo “the” davanti al nome come negli anni '60. Allora mi sono detto scherzando(anzi credo di averlo detto anche a qualcuno di quei miei amici)che sarebbe stato divertente se fosse esistito un nome di un gruppo con il “the” davanti e poi un nome in italiano o in dialetto inglesizzato totalmente grottesco;pensavo a qualcosa che fosse spersonalizzante,astratto e che prendesse in giro il cliché della rock star e li' mi è venuto;mi sono detto: se faccio un nuovo progetto musicale lo chiamerò “The Personagg”,e cosi' è stato.

2 Quanto è importante la verità raccontata con ironia nelle canzoni?
E' fondamentale nella vita e in qualsiasi forma artistica,chi non ha familiarità con l'ironia e soprattutto con l'autoironia è solamente noioso e ridicolo oltre che ipocrita,nessuno è triste o incazzato 24 ore su 24 cosi' come non è sempre felice o ironico, però basterebbe solo assecondare i propri umori,trovare un qualche equilibrio ed essere sinceri nella vita come nell'arte,cercando di riprodurre quello che sei e non quello che gli altri vorresti che vedessero di te. Quello è solo pessimo teatro,non arte e soprattutto non vita. Un mio carissimo amico di nome Giuseppe ,membro della Film Discaunt , con cui ho realizzato il video per “una vita da mediocre”, mi ha riportato una volta una frase geniale di Enzo Jannacci (che considero il più grande cantautore italiano vivente),disse:”uno non può salire sul palco e far solo ridere sennò gli dicono che è un pirla ma non può salire su un palco e far solo piangere, perché sarebbe ancora più pirla”,non credo si possa aggiungere altro.


3 Cosa pensi della musica in Italia?

La musica in Italia è messa maluccio. Fondamentalmente non interessa più di tanto a nessuno(se non per guadagno o monetario o di fama)e non c'è ,come non c'è mai stata, una grossa cultura musicale. C'è quel gruppo di artisti o band conosciuti da chiunque, che va dai Pink Floyd a Max Pezzali passando per De André o Celentano che si muovono in circuiti sui grandi livelli e poi tutta una serie di medio/poco-conosciuti da quelli un po' più informati, che si scannano per un po' di notorietà(anche se mai in pubblico) e per vendere qualche disco in più,agendo su circuiti per lo più alternativi dove si creano delle claque fatte da ascoltatori,musicisti e addetti ai lavori vari che fanno il bello e il cattivo tempo. Trovi sempre gli stessi a suonare negli stessi posti e con visibilità nelle stesse radio o negli stessi giornali;infine c'è internet dove anche i disgraziati come noi possono farsi ascoltare e conoscere per aspirare un giorno ad arrivare al livello successivo

e cominciare a scannarsi con tutti gli altri(e a volte non ti nascondo che anche a questi livelli succede già)ehehehe. Le grosse etichette discografiche producono per lo più artisti usa e getta che sono specchio fedele del loro pubblico lobotomizzato da troppa brutta televisione,basta vedere quella pagliacciata disgustosa chiamata San Remo o ascoltare qualsiasi radio di largo consumo. Tutte le altre etichette indipendenti fanno quello che possono per sopravvivere;però questi artisti restano circoscritti a un numero ristretto di fruitori e difficilmente arriveranno mai ad un pubblico più esteso. Quindi il divario resta netto tra quei tanti a cui della musica non glie ne frega niente che guardano Amici o San remo e una minoranza interessata alla musica che è destinata a rimanere tale. E' un peccato perché in Italia abbiamo artisti validissimi però un po' l'ignoranza e la mancanza di curiosità,un po' il ridurre tutto ad eterna pubblicità,un po' l'esterofilia provinciale più becera e ridicola(quella secondo cui se ti “inglesizzi”,fai un certo tipo di

comunicazione,un certo tipo di serate nei locali e ti vesti in un certo modo, sei ad un livello superiore) li penalizzeranno sempre.


4 Quali sono le tue considerazioni a un anno di distanza dall'uscita del tuo ep?
Considerati i cambi di formazione che negli ultimi due anni ci hanno fatto procedere a singhiozzo è stato fondamentale perché ci ha permesso di fissare una testimonianza del nostro essere attivi e ripartire, cercando la continuità che è fondamentale per mantenere in vita un gruppo che non ha contratti,non ha agenzie e etichette alle spalle e soprattutto non ha un euro da investire. A questo proposito vorrei ringraziare gli Effetti Collaterali che ci hanno permesso di registrarlo gratis nel loro studio mobile, il loro bassista/fonico Gianni che ha fatto un gran bel lavoro e Giando Carbone che tramite la Diavoletto netlabel ci ha permesso di metterlo in download gratuito sulla pagina www.diavolettolabel.it e questo ci sta aiutando a farci conoscere e ascoltare. Peccato solo non aver potuto registrare di più ma faremo in modo di rimediare o almeno ci proveremo.


5 Dicono che ancora oggi la musica può scuotere le coscienze: tu cosa pensi in merito?
So che questa è una bruttissima risposta ma penso che in un mondo dove tante ingiustizie,tante guerre ,tanti morti,tanti abusi,tanta ignoranza ,appiattimento culturale e menefreghismo non riescono a scuotere le coscienze,la musica possa fare ben poco. Ciò non significa che non bisogna provarci e soprattutto divertirsi a farlo ma onestamente non mi aspetto niente da nessuno.

6 "Figlio della Lucania", presente in "Il mondo è pieno di gente immonda" rappresenta la realtà della tua terra, la cui storia è stata sempre ignorata forse per comodità di qualcuno: per te cosa rappresenta?
Per me la Lucania rappresenta casa,l'unica possibile però non bisogna mai attaccarsi neanche a casa in modo morboso sennò perdi di vista il resto del mondo. La storia lucana è stata ignorata anche perché molti lucani hanno voluto che si ignorasse perché gli faceva comodo e tuttora spesso è cosi',dai politici in primis per finire agli elettori. Spesso è più facile fare i contadini nel proprio orto che cercare nuove terre da coltivare e poi nel tuo orto non fai entrare nessuno che è diverso da te. Io vedo la Lucania come una delle guerre personali che mi procurano una rabbia continua e un motore inesauribile di pensieri e passioni,mi piacerebbe però che questi pensieri fossero un po più positivi e che queste passioni portassero ad un rapporto costruttivo. Alla fine anche “figlio della Lucania” non so quanto possa 
essere utile alla Lucania ,non ho visto grandi cambiamenti da quando l'ho scritta e questo in un certo senso si collega alla risposta di prima....ma certi paesaggi e certe sensazioni piacevoli sono per sempre anche se accompagnate dal loro esatto opposto.


7 Quali sono i tuoi prossimi impegni e progetti?
Potrei rispondere qualsiasi genere di ovvietà che fa tanto musicista, del tipo: fare dischi,girare il mondo,conquistare l'universo e vestirmi bene ma in realtà,pur sperando di avere la possibilità economica di continuare a fare musica(magari con qualcuno che mi paghi uno studio di registrazione) penso che l'importante sia cercare di addormentarsi e svegliarsi lo stesso numero di volte,credo che sia la base di tutto perché un risveglio in meno e hai finito qualsiasi cosa ...eheheheh.


Grazie per la disponibilità e in bocca al lupo!!

Grazie a te, alla prossima e crepi il lupooo!!

Scrivi commento

Commenti: 3
  • #1

    Fabio (martedì, 27 luglio 2010 12:11)

    Bella intervista Antò!Grazie a te e un saluto anke da parte degli altri Effetti Collaterali!Figurati nel ns piccolo aiutare a "produrre" ep è stato un piacere anzi appena si riesce organizziam anke prox registrazioni(credo vs autunno)e live peccato cmq nn ci siete il 29 ke farem una bella festa live dell'etiketta/collettivo d'artisti e autoproduzioni[http://www.myspace.com/effetticollateralirecords]cmq dai ci rivediam in qlke prox live e magari proviam a bissarla a breve(si spera)!un abbraccio!F.

  • #2

    Sal (mercoledì, 28 luglio 2010 14:51)

    Gran personagg "the personagg"!!

  • #3

    Bryon (domenica, 22 luglio 2012 10:27)

    Thanks you drastically for this great and actually insightful report. Everybody will get fantastic specifics from this text.outstanding do the job protect it up. I�m planning to bookmark this website site for came back again all over again in upcoming.Visiting this site daily now. Great info. Keep it up!